Porto Torres

Hotel Porto Torres Alberghi Vacanze

Sviluppato centro industriale e attivo porto della provincia di Sassari, il comune di Porto Torres sembrerebbe essere stato fondato dai Cartaginesi.

Se di quest’ultima dominazione non resta alcuna traccia è molto visibile invece l’antica presenza dei Romani. In epoca imperiale infatti la città era uno dei porti più frequentati dell’isola e all’epoca di Traiano, divenuta Municipio, viene dotata di una ricca serie di splendidi edifici pubblici che purtroppo sono andati in gran parte distrutti.

Le testimonianze della lunga occupazione romana sono ora custodite nei musei di Cagliari e Sassari. In loco è possibile ammirare i resti grandiosi delle Terme di Re Barbaro, complesso termale piuttosto ampio tra cui resti è ancora possibile distinguere il caldarium, il forno e le vasche per i bagni Dopo una lunga serie di invasioni e saccheggi Porto Torres riacquista l’antico splendore solo nel IX secolo: è in questo periodo che viene edificata la bellissima chiesa di S. Gavino al fine di ospitare le tombe dei locali santi Gavino, Proto e Giaguaro. Considerato uno dei siti artistici più belli della città, la chiesa ha la particolarità di essere senza facciata, al suo interno si accede infatti dai portali posti lungo le pareti. L’interno, diviso da colonne e pilastri romani, custodisce alcuni sarcofagi contenenti i resti dei Santi.

Porto Torres oggi è anche una frequentatissima località di villeggiatura estiva anche per la presenza di un porto turistico. Il turista ha la possibilità di scegliere tra un’ampia e ricca offerta ricettiva e su una vita culturale piuttosto attiva; l’accoglienza turistica è delle migliori, come in tutta questa zona della Sardegna: ad ottimi hotel si affiancano anche strutture ricettive meno sofisticate.