Arbatax

Arbatax vacanzeCentro balneare compreso nel Tomune di Tortolì, Arbatax (in sardo Arbatassa) si estende sulla costa orientale della Sardegna a sud del porto di Orisei ed a ridosso dello Stagno di Tirolì.

Assieme alla vicina località di Tortolì e Lanusei, la località costituisce una della più importanti luoghi costieri della provincia dell’Ogliastra.

Il suo nome deriva probabilmente dall’arabo arba’at’ashar, cioè quattorcidi, ad indicare la quattordicesima torre di avvistamento disposte nella regione(ed infatti è presente in città una ben conservata torre saracena). Tuttavia non sono presenti nell’area testimonianze di occupazione araba atte a giustificare tale origine, piuttosto sembra che la cittadina fu originariamente popolata da un gruppo di pescatori ponzesi che scelsero di stanziarsi qui per l’ottima posizione delle sue coste e per la pescosità del suo mare.

Per anni il centro è stato principalmente un piccolo borgo di pescatori ma l’apertura di numerosi cantieri e fabbriche ha determinato anche un’inesorabile sviluppo dell’area urbana, di hotel ed altre strutture. L’ottima posizione geografica ed il vicino aeroporto di Tortolì-Arbatax hanno reso la località uno snodo nevralgico delle comunicazioni nonché un rinomato centro di villeggiatura estiva.

Poco distante sorge la bella cittadina di Orisei. Qui, con una suggestiva passeggiata, si raggiunge il Faro posto sul promontorio di Bellavista dal quale si gode un bellissimo panorama sul golfo. Bella anche la vicina S. Maria Navarrese dominata da un’incantevole torre del XVII secolo fronteggiata dal rossastro isolotto di Ogliastra.

L’attiva cittadina ospita, dal 2009, anche la nota rassegna cinematografica Cal’a cinema dedicata alle pellicole che vedono il Mediterraneo come principale protagonista.