Tortona

Vacanza a TortonaLa località di Tortona si estende sulla sponda destra dello Scrivia tra le colline dell’Appennino ligure e la pianura di Marengo in un’area caratterizzata dalla presenza di sette colli che danno alla città il titolo di piccola Roma. Essa sorse nel 148 a.c. con la costituzione della via Postumia che univa le città di Genova e Piacenza; più tardi, fra il 123 ed il 118 a.c. fu colonia romana con il nome di Julia Dertona.

Sede vescovile nel I secolo d.c. e poi comune, la città fu distrutta dal Barbarossa. Nel 1738 entra poi a far parte definitivamente degli Stati Sabaudi. La parte più storica del nucleo cittadino mostra i tangibili segni del suo passato romano: in questa zona, molto pittoresca, si susseguono hotel ed altre strutture ricettive.

Presso il Colle Savo sono visibili i resti di antiche mura e poco distante dal centro cittadino sono stati rinvenuti gli interessanti reperti di alcuni sepolcri romani dalla tipica costruzione a torre. Molto pittoresca è anche la Cattedrale del 1585 con un’interno caratterizzato da tre navate e dalla presenza di notevoli opere pittoriche del XVI e XVII secolo. Degno di attenzione è il Palazzo Vescovile eretto nel Cinquecento che mostra un polittico di Macrino d’Alba datato 1499.

La chiesa di S. Maria Canale, sorta nel IX secolo ma completamente rimaneggiata nel XIII, offre una maestosa facciata in cotto e arenaria al cui lato svetta un campanile di modesta altezza; l’interno a tre navate custodisce parti di un affresco rinascimentale. Il palazzo gotico di Guidarono, risalente al XV secolo, è sede di un ricco Museo Civico.