Sirmione

Vacanza SirmioneL’antica Sirmio dei Romani, dolcemente adagiata lungo la sponda meridionale del Benaco bresciano, fu già in passato un importante snodo stradale e raffinata meta di villeggiatura e cure termali dei patrizi.

Il nucleo storico di Sirmione sul Garda conserva tuttora gli antichi resti della famosa villa che tradizione vuole sia appartenuta al poeta Caio Valerio Catullo vissuto nel primo secolo a.C. Più tardi Sirmione fu abitata da Bizantini e Longobardi i quali istituirono ricche opere di fortificazione, fino a diventare un possedimento degli Scaligeri, signori di Verona.

È a questo periodo che va fatta risalire la maestosa Rocca scaligera eretta a fianco della porta che immette nell’abitato. La costruzione, autentico e vantato simbolo della città, è interamente circondata dalle acque ed al suo interno, presso cui si giunge superando un ponte levatoio, è allestito il museo lapidario romano e medioevale con reperti archeologici dell’intera zona.

Percorrendo il suggestivo percorso che porta alla punta della piccola penisola di Sirmione si giunge alle cosiddette Grotte di Catullo presso le quali si ammirano i resti di una magnifica villa imperiale romana realizzata probabilmente durante l’impero di Augusto e Tiberio. Ciò che resta dell’edifico originario è purtroppo solo una debole traccia del perimetro abitativo suddiviso in vani coperti a volta, ma molti stucchi, affreschi, oggetti in bronzo e mosaici rinvenuti nell’area sono visibili all’interno del già citato museo di Sirmione

Ancora oggi Sirmione resta un importante centro turistico e termale: gni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo affollano i numerosi hotel, alberghi, bed and breakfast e campeggi della città per fruire di un clima gradevole e di un’aria salubre e pura.