Vacanza in TrentinoIl Trentino Alto Adige è un complesso frutto di compromessi economici e politici. Ben tre lingue ufficiali, tedesco italiano e ladino, antiche concezioni e tradizioni da preservare, poliedrica miscela di influssi delle vicine nazioni concorrono a rendere la regione culturalmente, prima ancora che naturalisticamente, interessante per il visitatore.

Trionfo di vini di ottima qualità, di una tipica cucina, di castelli medioevali e di incontaminate montagne mete di un raffinato turismo estivo ed invernale, grazie anche ad hotel, baite ed agriturismi in grado di accogliere ottimamente la forte affluenza turistica, specialmente nei mesi invernali.

Questo è il regno delle Dolomiti, imponente gruppo montuoso cantato da scrittori e poeti, dell’indimenticabile bellezza del Parco dello Stelvio dal quale svetta nei suoi 3899 m la punta del monte Ortles, delle caratteristiche vallate ladine e della parte settentrionale del Lago di Garda.

Sono molte le località meritevoli di un soggiorno rilassante nella natura più incontaminata. Ricordiamo la pittoresca Val d’Ega, lungo la strada delle Dolomiti, dove sorgono alcuni tra i più noti centri di villeggiatura attrezzati con moderne strutture ricettive quali Carezza al Lago (Karersee), Nova Levante (Welshnofen), e Nova Ponente (Deutschnofen) dove si ammira la bellezza della chiesa di S. Elena eretta attorno al duecento che ospita preziosi affreschi di scuola bolzanina del XV secolo.

Ancora nel comprensorio dolomitico la Val Badia e Val Pusteria dove tra prati e boschi si alternano piccoli borghi; il più rappresentativo è senza dubbio La Villa (Stern), adagiato nel cuore del gruppo di Sella tra le pendici delle Dolomiti di Fanes, del Piz la Villa e del massiccio della Gardenaccia. Interessante anche la provincia di Bolzano (Bozen), capoluogo dell’Alto Adige ed importante centro commerciale fin dal Medioevo.